Distribuzione Elettrica

 

Interruttori orari analogici

  • Generale
  • Tabella tecnica
  • Documentazione

Funzione e impiego degli interruttori orari analogici

Gli interruttori orari analogici, permettono una commutazione programmata ad orario di circuiti elettrici, e trovano pertanto applicazione nell’illuminazione (vetrine, parcheggi) e nel riscaldamento.

Omologazioni degli interruttori orari analogici

EN 60730-1, EN 60730-2-7, VDE 0633

Caratteristiche degli interruttori orari analogici

Gli interruttori orari analogici, tutti provvisti di cavalieri in metallo imperdibili sono disponibili in versione giornaliera e settimanale.

L’impiego di questi articoli è specificatamente richiesto in impianti dove l’accensione e lo spegnimento delle apparecchiature è intercalato da tempi lunghi (15 minuti per le versioni giornaliere e 2 ore per quelle settimanali).

Un utilizzo pratico degli interruttori orari analogici si riscontra per il comando di pompe e bruciatori in centrali termiche, o abbinato ad un interruttore crepuscolare per lo spegnimento di lampade quando non è necessario che rimangano accese oltre un certo orario.

Questi interruttori orari analogici consentono una programmazione semplice e verificabile in ogni momento.

 

Corrente di commutazione
carico ohmico:16A/250V~; carico induttivo cos φ = 0,6 : 4A/250V~;
Tensione di esercizio
220/240V~
Potenza assorbita a 230V~
1VA ca.
Temperatura di esercizio
-20... +50°C
Esecuzioni piombabili
si
Viti di serraggio
Pozidriv 1
Capacità dei terminali
min:1 x 0,5mm2; max: 1x6mm2 o 2x2,5mm2
Omologazioni
EN 60730-1, EN 60730-2-7, VDE 0633

Download