Distribuzione Elettrica

 

Interruttori differenziali puri classe F e B

  • Generale
  • Tabella tecnica
  • Documentazione

Gli interruttori differenziali puri classe F e classe B rappresentano l'ultima frontiera nella protezione differenziale, in accordo alla norma CEI EN 62423 e sono adatti alla protezione di correnti di guasto ad alte frequenze e di tipo continuo.

Tipo F
Gli interruttori differenziali puri tipo F, oltre ad avere la capacità di proteggere per correnti di dispersione di tipo sinusoidale e pulsante unidirezionale come per le classi AC e A, sono in grado di intervenire anche in presenza di correnti di guasto con componenti a diversa frequenza, fino a 1kHz

È il caso dei guasti che si possono generare ai morsetti di uscita dei convertitori di frequenza (inverter) che sono proprio caratterizzati da elevate frequenze fino a 1kHz.

Tipo B
Gli interruttori differenziali puri di tipo B sono il modello più completo definito dalla norma EN62423, in quanto possono intervenire per tutti i tipi di correnti di guasto a terra. Pertanto sono sensibili sia alle correnti di fuga come per le classi AC e A, ma anche alle correnti di dispersione ad alta frequenza definite dalla classe F, con l’aggiunta delle correnti di guasto di tipo continuo.

Le correnti di fuga di tipo continuo vengono generate dai carichi che hanno all’interno dei ponti raddrizzatori e cioè: UPS, Inverter per motori AC, Convertitori ca/cc, Convertitori cc/ca (inverter fotovoltaico). Per tutti questi tipi di carico, molto frequenti nei moderni impianti elettrici, può essere prescritto l’impiego dell’interruttore differenziale puro di tipo B.

Per entrambi i tipi di interruttori differenziali puri, gli accessori sono quelli comuni a tutta la serie Elfa90.

Corrente nominale In
25, 40, 80A
Numero di poli
2, 4
Classe
F, B
Tensione nominale Un
400VAC
Tensione min di esercizio
176V (2 poli) - 306V (4 poli)
Sensibilità I∆n (mA)
30, 300
Moduli
2 e 4 moduli per tipo F; 4 moduli per tipo B (per tutti i modelli)
Resistenza contro gli scatti intempestivi
3000A 8/20us
Manovre meccaniche
20.000
Manovre elettriche
10.000
Corrente condizionale nominale di cortocircuito
Inc=10000A a 230/400V  fusibile 80A gG
Temperatura di funzionamento
da -25 a +40 °C
Tropicalizzazzione
secondo EN 60068-2-28/2-30 95% di UR a 55°C
Capacità dei terminali
1,5...50mm2